Approvata l’eliminazione definitiva della tassa sul licenziamento in caso di cambio appalto. Il risultato, molto atteso dalle imprese cooperative di produzione e lavoro, è frutto di un lavoro di pressing politico – sindacale della Federlavoro e Servizi – Confcooperative, nell’ambito dell’Alleanza delle Cooperative – Servizi ed Utilities, e con il contributo delle organizzazioni sindacali di settore. La tassa appariva un paradosso per le imprese che applicano già la clausola sociale per la salvaguardia dell’occupazione. Essa, previsa dall’articolo 4 del CCNL Multiservizi e servizi integrati, tutela infatti il lavoratore in caso di cambia appalto che viene assorbito così dall’azienda subentrante. Nel febbraio scorso con il “Decreto Mille proroghe”, l’Alleanza delle Cooperative aveva già ottenuto una proroga della sospensione della tassa. Ma non era abbastanza per le cooperative. L’eliminazione definitiva è quindi non solo un’ottima notizia, ma un traguardo per tutte le imprese socie.