Pubblicato sul Burc della Regione Campania del 31 luglio 2018 l’Avviso pubblico per la concessione di incentivi finalizzati a sostenere le imprese sul “Sistema produttivo della Cultura” e sui “Nuovi prodotti e servizi per il turismo culturale”.  L’obiettivo dell’Avviso è sostenere l’industria culturale e indirettamente lo sviluppo del territorio, supportando le piccole e medie imprese. Si offre di seguito una lettura d’insieme del bando.

FONTE

Burc della Regione Campania del 31 luglio 2018. Si può scaricare e leggere qui il bando.

RISORSE ED AZIONI

L’ammontare complessivo delle risorse destinate al finanziamento del presente Avviso è pari a euro 10.000.000,00, così suddivisi: euro 4.000.000,00 per gli interventi relativi all’Ambito 1 “Sistema produttivo della Cultura”; euro 6.000.000,00 per gli interventi relativi all’Ambito 2 “Nuovi prodotti e servizi per il turismo culturale”.

ambito 1 – sistema produttivo della cultura

Possono presentare domanda di agevolazione le Micro, Piccole o Medie Imprese (MPMI), i Consorzi o le Società Consortili di imprese, classificabili come Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) che vogliano presentare un progetto di rete, che operano nella sfera del patrimonio culturale storico e artistico. Possono presentare domanda di agevolazione anche le persone fisiche che intendono costituire una impresa purché entro il termine perentorio di 45 giorni dalla ricezione della comunicazione di ammissione alle agevolazioni facciano pervenire la documentazione necessaria a comprovare l’avvenuta costituzione dell’impresa con le medesime persone fisiche indicate nella domanda di agevolazione, nonché il possesso dei requisiti richiesti per l’accesso alle agevolazioni.

Gli interventi ammissibili potranno riguardare:

  • il miglioramento dei servizi e della qualità dell’offerta culturale esistente;
  • la riqualificazione e offerta di nuovi prodotti/servizi culturali;
  • la creazione di nuovi contenuti o modelli di gestione di sale e strutture adibite a rappresentazioni artistiche;
  • la valorizzazione, rigenerazione e fruizione culturale di spazi pubblici identificati come attrattori culturali o naturali.

I criteri di valutazione terranno conto della capacità dei progetti presentati di utilizzare le nuove tecnologie per incrementare la fruizione del patrimonio culturale, ma anche il livello di innovazione interno al soggetto (o reti di soggetti) richiedenti.

ambito 2 – nuovi prodotti e servizi per il turismo culturale

Possono presentare domanda di agevolazione le Micro, Piccole o Medie Imprese (MPMI), i Consorzi o le Società Consortili di imprese, classificabili come Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) che vogliano presentare un progetto di rete, che operano:

  • nel settore delle industrie culturali (fotografia, stampa, ecc.)
  • nel settore delle industrie creative (editoria, grafica, radio e televisione, computer games, ecc.)
  • nel settore dei servizi turistici
  • nei settori complementari (pubblicità, software, ICT, ecc.)

Gli interventi ammissibili potranno riguardare:

  • sviluppo di nuovi prodotti/servizi a sostegno del turismo culturale realizzati in una logica di rete e che sfruttano le nuove tecnologie;
  • valorizzazione e promozione turistica degli attrattori culturali e naturali, della tradizione e della cultura locale;
  • rafforzamento e potenziamento di attività tipiche locali legate all’incremento dell’offerta collegata alla fruizione turistico-culturale.

Possono, altresì, richiedere le agevolazioni le persone fisiche che intendono costituire una impresa purché entro il termine perentorio di 45 giorni dalla ricezione della comunicazione di ammissione alle agevolazioni facciano pervenire la documentazione necessaria a comprovare l’avvenuta costituzione dell’impresa con le medesime persone fisiche indicate nella domanda di agevolazione, nonché il possesso dei requisiti richiesti per l’accesso alle agevolazioni.

I criteri di valutazione, anche in questo secondo caso, insisteranno sul grado di incremento alla fruizione e innovazione interna del progetto, con uno sguardo in particolare alla capacità di aggregare gli attori del territorio allo scopo di generare nuovi flussi turistici.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di agevolazione dovrà essere compilata online sul sito http://sid2017.sviluppocampania.it, firmata digitalmente e inviata a partire dalle ore 10:00 del 19 settembre 2018, entro le ore 14:00 del 1° ottobre 2018.