StampaC’è anche un pezzo di Confcooperative Campania nella campagna di comunicazione nazionale “La valigetta dei mestieri”, ideata da GiOC – Gioventù Operaia Cristiana, un’associazione di giovani lavoratori e studenti che svolge attività formativa, educativa e di evangelizzazione con e per i giovani stessi. Il lavoro è stato curato dalla cooperativa Natan Edizioni, che ha realizzato un cofanetto con sette schede informative sul lavoro e su come cercarlo.

Il cofanetto sarà distribuito nelle Diocesi italiane. Inoltre, ha realizzato un video-intervista per raccontare tre casi, da Torino a Brescia a Benevento. La storia scelta per il sud è quella della cooperativa sociale Bartololongo, che dal 2009 continua a raccogliere successi offrendo lavoro ai giovani soci e ad altri ragazzi.

qr_code

Il video è in un canale dedicato su You Tube, ed è cliccabile per smartphone e tablet tramite un QR code con logo personlizzato.

GiOC ha obiettivi educativi e di formazione alla cittadinanza attiva. Opera negli ambienti di vita dei giovani di estrazione popolare (lavoro, territorio, scuola e formazione professionale, parrocchia) e attiva con loro, attraverso altri giovani responsabili, dei percorsi di accompagnamento al lavoro, di orientamento alle scelte, di presa di coscienza e di responsabilità, verso sè stessi e verso gli altri giovani. Ha realizzato negli anni 2009-2012 una ricerca – azione di carattere nazionale dal titolo “Un’impresa chiamata lavoro”, con l’obiettivo di comprendere ed individuare, a partire dal vissuto dei giovani:

  • i significati dell’esperienza lavorativa ed i cambiamenti nell’attribuzione di senso e di valore in merito (soprattutto alla luce della crisi economica e culturale attuale)
  • il sistema di valori che orienta le scelte professionali dei giovani e le cause individuali e sociali di tali stili
  • la percezione del collegamento tra apprendimento scolastico ed inserimento lavorativo
  • la posizione dei giovani riguardo il lavoro autonomo

L’azione finale di questa campagna è appunto la realizzazione della “Valigetta dei Mestieri”. Per la varietà di materiale contenuto al suo interno, la valigetta può essere utilizzata in diversi ambiti, dalle attività di gruppo nelle associazioni giovanili e nelle parrocchie, ad attività nelle scuole, a percorsi educativi di altro tipo, a momenti di convegno, ecc.