CaldoroMartusciello-466x336Si è tenuto questa mattina, presso la sala giunta di Palazzo Santa Lucia, l’incontro tra i rappresentanti di Agrinsieme (composto da Cia, Confagricoltura, Copagri, Legacoop, Confcooperative, Agci) e il presidente della giunta regionale della Campania, Stefano Caldoro. Al tavolo hanno preso parte anche gli assessori all’Agricoltura, Daniela Nugnes e alle Attività Produttive, Fulvio Martusciello. Presente anche il capo del dipartimento della Salute e delle Risorse naturali della Regione Campania, Ferdinando Romano.

L’incontro è stato convocato allo scopo di fare il punto sull’attuazione delle politiche nazionali e sugli interventi predisposti dall’amministrazione regionale in merito alla tematica “Terra dei Fuochi”, in particolare sul Piano di promozione, tutela e valorizzazione dei prodotti agricoli che prevede uno stanziamento di 50 milioni a valere sul Piano di Azione e coesione.

“Per fronteggiare l’attacco mediatico a cui siamo stati sottoposti dobbiamo puntare sui prodotti. Il messaggio che è necessario lanciare è che i terreni contaminati sono molto meno di quelli che si pensava.

Occorre una campagna di comunicazione massiccia e, anche da un punto di vista giuridico, è quanto mai urgente rivedere la normativa sui terreni ad uso agricolo e sulle acque di irrigazione” ha dichiarato Alessandro Mastrocinque, coordinatore di Agrinsieme.

“I nostri prodotti sono iper controllati e sanissimi e, proprio per difendere questo principio, stiamo conducendo una battaglia a tutela dell’agricoltura campana con l’obiettivo di restituire al comparto, che purtroppo sta pagando il prezzo più alto, il primato di eccellenza che gli spetta di diritto”, ha affermato l’assessore Nugnes.

“Abbiamo cercato di completare gli interventi a tutela del settore agroalimentare con la previsione di una consistente azione di promozione e marketing a contrasto degli effetti dannosi provocati dalla questione terra dei fuochi: su uno stanziamento di 50 milioni complessivi abbiamo previsto che 15 vadano a finanziare un piano di comunicazione istituzionale per un rilancio del marchio ‘Campania’ nel complesso e 35 al sostegno della comunicazione delle  PMI dell’agroalimentare, attraverso l’erogazione di appositi voucher.

Puntiamo al sostegno al settore a 360 gradi: a breve stipuleremo un accordo con uno dei più importanti outlet europei che ci permetterà di utilizzare la propria rete commerciale per diffondere le eccellenze campane con grande visibilità su scala internazionale ” ha dichiarato l’assessore Martusciello.

 

“La Campania ha i prodotti più controllati d’Italia. Dobbiamo difendere la nostra produzione che costituisce un’eccellenza, che dà migliaia di posti di lavoro. Siamo disponibili al confronto sempre per discutere le  proposte e condividere i

Tagged with: