La Regione Campania stanzia una somma di 81 milioni di euro per due Misure volte a creare e a consolidare una rete imprenditoriale capace di guardare verso l’innovazione di impresa, contribuendo allo sviluppo del territorio regionale. Gli 81 milioni di euro sono suddivisi in questo modo:

  • 15 milioni di euro destinati al bando per le start up innovative
  • 66 milioni di euro destinati alla realizzazione di piattaforme tecnologiche.

Finanziamenti Start up innovative

Si tratta di una misura dedicata alle start-up ed ha l’obiettivo di sviluppare la competitività della Campania attraverso nuovi prodotti e servizi, in linea con il concetto di innovazione prevista dalla RIS3 (strategia regionale di ricerca ed innovazione per la specializzazione intelligente). La RIS3 Campania è la strategia della Regione per uno sviluppo sostenibile e inclusivo del contesto economico campano, fondato sull’integrazione del sistema dell’innovazione con quello produttivo-economico e socio-istituzionale (qui per saperne di più).

Destinatari

  • Possono accedere alle agevolazioni le micro e piccole imprese costituite da non più di 48 mesi dalla pubblicazione del bando e che risultano iscritte nel Registro delle start up innovative tenuto presso la Camera di Commercio al momento della presentazione della candidatura.
  • Possono accedere ai finanziamenti anche i promotori d’impresa, a patto che abbiano intenzione di costituire una piccola o micro impresa entro 45 giorni dalla data di ammissione al bando.

Le imprese devono avere sede in Campania

Modalità di partecipazione

Le modalità di partecipazione al bando sono da definire con un successivo provvedimento da parte della regione.

Finanziamenti per le piattaforme tecnologiche

I destinatari

  • Questa misura si rivolge alla APP (Aggregazioni pubblico-private) o ai DAT (distretti ad alta tecnologia).

I progetti interessati dal finanziamento a fondo perduto devono dimostrare di dare luogo a creazione di massa critica di capitale umano con profilo scientifico-tecnologico. I progetti con i quali si intende partecipare al bando devono prevedere attività di ricerca & sviluppo e formazione di ricercatori.

 

Modalità di partecipazione

Le modalità di partecipazione al bando sono da definire con un successivo provvedimento da parte della regione.

Fonti

Qui per leggere i Decreti regionali