Agrinsieme Campania chiede che i cambiamenti climatici diventino una priorità della politica e siano considerati una costante da fronteggiare al meglio. Ne va del futuro del settore primario.

Con il trascorrere del tempo – esordisce Rosario Rago Coordinatore di Agrinsieme Campania –  stiamo raccogliendo sempre più conferme dell’eccezionalità della gelata che ha duramente colpito l’intero territorio italiano. In Campania stiamo ricevendo ulteriori segnalazioni di danni alle colture già danneggiate dalla gelata di tre giorni fa. Purtroppo con l’innalzamento delle temperature avremo sempre più la conferma di quello che già sospettiamo  dovendo rilevare i danni non solo alle colture erbacee ma sopratutto a quelle arboree.

Purtroppo negli ultimi anni la conta dei danni da maltempo sta diventando una sciagurata costante per questo – continua Rago –  è necessario che la cultura assicurativa venga fatta propria dalle imprese agricole.

Le risorse pubbliche sono sempre più esigue sopratutto quando, come in questo caso, ad essere interessato è gran parte del territorio nazionale ciononostante chiediamo agli uffici regionali di attivarsi per una veloce rilevazione dei danni subiti dalle imprese agricole e di predisporre tutti gli atti necessari per rendere accessibili i fondi previsti o prevedibili nell’ambito della Programmazione PSR regionale e nazionale.

Così Agrinsieme Campania, il Coordinamento tra l’Alleanza delle Cooperative Italiane Campania, settore agroalimentare, Cia Campania, Confagricoltura Campania e Copagri Campania, rappresentato dal  Coordinatore Rosario Rago.

Tagged with: